Tema/i | anticapitalismo / antiglobalizzazione | ecologia : Barcellona: l'intransigenza dei paesi ricchi condanna gli accordi climatici
  09-11-2009 21:35
Autore : ((i))
 
 
  A Barcellona l'Africa abbandona la sessione preparatoria alla conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite. Nelle nazioni ricche la rabbia inizia a invadere le strade. Il trattato sul clima di Copenhagen sembra essere destinato a venir posticipato. Ma un ritardo non è un'opinione: un ulteriore ritardo ucciderà.  
     
  Settimana scorsa (2-4 novembre) a Barcellona si è tunuta l'ultima delle sessioni preparatorie in vista della conferenza sui cambiamenti climatici (COP 15) che si terrà a Copenhagen nel prossimo mese di dicembre. Durante la settimana molte realtà hanno manifestato il loro scontento per le strade della cittadina : il corteo "il clima non è in vendita" (cronaca - video), la proiezione all'aperto del film Age of Stupid, la sveglia ticchettante per il clima, l'affissione dello striscione di Greenpeace (video), la notte di benvenuto degli anarchici, l'azione di disturbo durante la riunione delle lobby idroelettriche e l'occupazione dell'entrata principale. Inoltre i delegati delle 50 nazioni africane hanno interrotto collettivamente i negoziati in attesa che le nazioni sviluppate si decidano a considerare con serietà il problema.

A Barcellona il responsabile della delegazione europea ha annunciato che il fallimento del Congresso degli Stati Uniti di varare una legge in materia di riduzione delle emmisioni entro dicembre diminuisce drasticamente le possibilità di successo dell'imminente conferenza di Copenhagen.

Alcune organizzazioni ambientali avvisano che il trattato di Copenhagen sovvenziona la distruzione delle rimanenti foreste tropicali invece di finanziarne la protezione. In Indonesia Greenpeace ha creato un accampamento per difendere le torbiere della foresta tropicale (video). Lo scorso 29 ottobre in 181 paesi le persone si sono riunite attraverso 350.org auspicando la riduzione delle emmissioni di anidride carbonica a 350 ppm. E' stato la mobilitazione per l'ambiente più diffusa della storia, con più di 5200 manifestazioni in tutto il mondo (foto), molte delle quali documentate su Indymedia.


Articolo originale scritto da Indymedia Irlanda e Indymedia Barcellona


Vedi anche:
Barcelona IMC | Indymedia Irlanda | Climate IMC
 
     
   
  > Commenta questo articolo  
> Aggiungi una traduzione a questo articolo
> Scarica l'articolo in formato .PDF
> Invia questo articolo per email